“SMUOVIAMO LA CITTÀ: NUOVO ALBUM DEI THE BLONDE BROTHERS”

Il duo asiaghese The Blonde Brothers torna con un album per ridare speranza al mondo intero.

Lunedì 29 Giugno esce “Smuoviamo la città”, il nuovo album dei The Blonde Brothers. Dopo “Lights and Shadows”, “Brucia” ed “Hey Hey Hey”, il duo asiaghese, composto dai due fratelli Francesco e Luca Baù, ritorna con sette tracce, risultato del nuovo progetto discografico in stile electro-country nato grazie anche alla collaborazione con il produttore Alberto Rapetti. Già l’anno scorso si poteva respirare il profumo di un progetto attuale, grintoso ed originale grazie all’uscita dei singoli “Diluire l’estate”, “Vai” e “Io resto a casa mia”, brani presenti nell’ultimo album che si sono ben piazzati nelle classifiche dei singoli più passati in radio.  

Smuoviamo la città si basa sulla realtà e sulla vita che abbiamo vissuto da un anno a questa parte. Da un lato l’album indaga nella nostra interiorità con note malinconiche e riflessive, dall’altro è una necessità di rinascita dopo un periodo di lockdown che ha bloccato il mondo e che noi cerchiamo di combattere con la nostra musica, cercando di passare messaggi positivi. In questo ci sentiamo di ringraziare Alberto Rapetti per aver dato, con l’arrangiamento, nuova linfa alle nostre intenzioni”, dichiarano i due fratelli che, ora più che mai, sono pronti a ripartire e a ridare colore con la loro arte al mondo intero ingrigito dalla pandemia.

Il disco, arrangiato agli Orange Studios e pubblicato dalla casa discografica Battitorumore, è accompagnato dal singolo con videoclip “Ola”, disponibile dal 29 Giugno.

Ecco la tracklist:

SMUOVIAMO LA CITTÀ (02:47)
 (A.Rapetti – L.Baù – F. Baù)

VAI (03:05)
( F.Baù – L.Baù – A.Rapetti)

IO RESTO A CASA MIA (03:16)
(F.Baù – L.Baù – A.Rapetti)

DILUIRE L’ESTATE (03:22)
(L.Baù – F.Baù – A.Rapetti)

VEDIAMOCI IN HD (03:23)
(L.Baù – F.Baù – A.Rapetti)

SAMARCANDA (03:01)
(R.Vecchioni)

OLA (02:41)
(L.Baù – F.Baù – A.Rapetti)  

È possibile ascoltare in anteprima l’album sulla piattaforma musicale Spotify. 

Articolo a cura di Adriana Cinardo

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]