I SESSANT’ANNI DI CARRIERA DI LORETTA GOGGI

CHAPEAU PER I SESSANT’ANNI DI CARRIERA DI LORETTA GOGGI

Il, 29 settembre, è il settantesimo compleanno di Loretta Goggi, cantante, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva, showgirl, imitatrice e scrittrice, che festeggia anche i sessant’anni della sua carriera. Un’artista completa che si è tuffata nel mondo della musica e dello spettacolo a soli nove anni con il concorso radiofonico Disco magico di Dino Verde. Nel 1962 debutta in Sotto processo, l’anno dopo inizia ad affermarsi come cantante con il suo primo inedito Se la cercherai. Negli anni seguenti si dedica anche al doppiaggio, diventando la voce di Titti, il canarino più celebre della Warner Bros. . Dopo aver recitato in spettacoli teatrali di Molière, Shakespeare e Pirandello, nel 1966 riprende i panni della cantante al Festival di Castrocaro con i brani Ballando guancia a guancia e So cosa vuoi da me.

La canzone, però, che ha fatto sognare gli italiani degli anni ’80 e delle generazioni successive è Maledetta primavera, classificatosi al secondo posto al 31° Festival di Sanremo nel 1981, rivelatosi hit internazionale, disco d’oro e di platino. Il brano, contenuto nell’album Il mio prossimo amore, racconta di un amore prettamente passionale. Ad un certo punto la donna però si rende conto del fatto di essere sentimentalmente coinvolta, ma questo sentimento non è ricambiato dal suo amante. Per questo l’artista colpevolizza la primavera, considerata la stagione degli amori.

Il brano, considerato una sorta di piccola grande rivoluzione di quegli anni per il tema trattato, è stato tradotto in tante lingue, tra cui inglese, francese, spagnolo, finlandese, olandese, croato, tedesco, ceco.   Una tra le pietre miliari della musica italiana, Giorgia, ne ha realizzato una cover al Festival di Sanremo nel 1996.

Negli ultimi anni la grande Loretta Goggi torna in TV come ospite del programma I migliori anni di Carlo Conti, e dal 2012 è giudice fisso del talent show Tale e quale show in onda su Rai1 (solo nel 2013 il programma non la vede tra i membri della giuria). Nel 2013 recita nella fiction Un’altra vita insieme a Vanessa Incontrada, Cesare Bocci e Daniele Liotti, ed esce il suo libro autobiografico Io nascerò – La forza della mia fragilità. Nel 2017 la vediamo tra i personaggi principali della fiction Rai Sorelle, mentre nel 2019 torna al cinema con la commedia Appena un minuto diretta da Francesco Mandelli e partecipa ad un’altra fiction, Pezzi unici insieme a Sergio Castellitto. Ha infine illuminato il 2020, anno piuttosto oscuro per via della pandemia mondiale, con la sua presenza in una puntata del programma A raccontare comincia tu condotto da Raffaella Carrà e nei film Burraco fatale, Ritorno al crimine e Glassboy.

Si commenta da solo il talento di un’artista eclettica che in questi sessant’anni ci ha deliziato della sua presenza nel panorama radiofonico, televisivo e musicale italiano. Solo una parola: Chapeau!

Articolo a cura di Adriana Cinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.