Alexo Vitruviano: Comunicare a 360 gradi con la musica

Passato nella comunicazione ed influenza nella musica

Prima di dedicarsi a tempo pieno alla musica Alexo ha avuto un passato nel mondo della comunicazione, un passato che ha una grande influenza sul suo modo di fare musica. Infatti, oltre al voler riportare un messaggio colmo di importanza nel modo più chiaro possibile, cerca anche delle migliori condizioni nella canzone stessa, come ad esempio il fatto di comporre il suo ultimo singolo in 432Hz utilizzando un testo prettamente allegro, ma su note minori.

Il singolo

Dunque il singolo appena citato è “Fuori piove”, un brano che continua sulla falsa riga del precedente, “#sindromedidare”, un brano che ha avuto grande successo soprattutto in Svizzera dove ne hanno parlato molto anche in Tv.

Volevo che la canzone fosse qualcosa di emozionale, un amore raccontato in piena positività, ma con quel pizzico di riflessiva malinconia. C’era in programma un videoclip che per via dell’emergenza è stato rinviato, per cui ho pubblicato una prima sorta di video, un video che ritrae me ed i miei quattro figli. L’idea è venuta a loro tra l’altro.”

Come altri suoi brani, anche questo è nato secondo u suo modo molto particolare di scrivere pezzi: “Non ho un metodo preciso, spesso mi sveglio con delle melodie nella testa e delle frasette che poi concretizzo in un brano. Nascono da sole, citando Vasco. Se mi accorgo poi che non riesco a portarle a termine in breve tempo, lascio che muoiano.”

La maturità artistica

Questo singolo, come non mai, segna inoltre la sua totale maturità a livello musicale, un passaggio dal Rock spinto di prima ad un Pop emozionale. “Ho sentito l’esigenza di voler passare ad un qualcosa che esprimesse molto l’aspetto sentimentale, e continuando sulla via del Rock avrei continuato scrivere ballad, per cui l’influenza della discoteca con la quale ho collaborato ha avuto questo effetto su di me. La trovo un’evoluzione naturale.”

Per questa estate erano previsti dei live a scopo benefico, quelli che sostiene e predilige Alexo, delle esibizioni in cui non si paga un biglietto ma un’offerta poi destinata ad associazioni per ragazzi con sindrome di down, ma per via dell’emergenza è stato tutto rimandato. Nonostante ciò, ha potuto comunque sostenere delle iniziative incentivate alle esibizioni live di alcuni artisti emergenti che lui sostiene anche grazie a due gruppi che lui sostiene incentivati al far conoscere artisti, farli collaborare e farsi dare consigli a vicenda, i cui nomi sono “Smartrise music club” e “Smartrise team up”, entrambi legati al marchio “Smartrise music”.

E’ possibile inoltre seguire Alexo su Instagram cercando il suo nome (Alexo Vitruviano) e sta inoltre facendo partire definitivamente la sua pagina Facebook ed il canale YouTube.

Articolo a cura di:

Matteo Frascadore

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]